Divani-letto: come sono fatti i migliori sul mercato

Cambiare soggiorno, anzi, con l’occasione fare molto di più, mettendoci dentro anche una camera degli ospiti: la magia è possibile se si scelgono mobili “jolly” come un divano-letto, che permette di ottimizzare gli spazi assolvendo due funzioni contemporaneamente.
A questi arredi si chiede molto, non basta che siano solo belli da vedere, solo comodi o solo pratici: devono essere tutto questo contemporaneamente. Le aziende raccolgono la sfida e migliorano il binomio estetica-tecnologia, mentre a noi consumatori resta il compito di saperci orientare fra le proposte del mercato.
come sono fatti i divani-letto
Cosa dovrebbe offrirci
, dunque, un marchio che si definisce lo specialista del divano-letto? Un attento controllo sulla qualità delle materie prime, certo, e magari anche una manifattura made in Italy. Più nel dettaglio questo significa, ad esempio, che la struttura del divano-letto che andremo ad acquistare dev’essere realizzata con materiali resistenti alle sollecitazioni, meglio ancora se naturali come il legno di faggio o di abete.

Per i rivestimenti si richiede la resistenza al tempo e all’usura, ma anche al calore, valutata da specifici test che controllano come reagisce un tessuto o un rivestimento in pelle quando si trova in condizioni particolari, esposto alla luce solare o artificiale, in prossimità di termosifoni, collocato in ambienti umidi o sottoposto allo sfregamento. Inoltre, per la colorazione vanno usate tinte anallergiche e insolubili.

Fondamentale anche la qualità dei materassi, perché non dimentichiamo che su un divano-letto si deve dormire comodamente. I materassi ideali devono essere non troppo alti (circa 10-15 centimetri) ed è necessario che abbiano subito un trattamento antibatterico per non creare problemi a chi è allergico alla polvere. Per i materiali, ottimo il poliuretano, ortopedico, indeformabile e in grado di sostenere al meglio la colonna vertebrale.

E poi, sembrerà banale dirlo, ma un divano-letto dovrebbe essere di facile apertura: fra i meccanismi migliori ci sono quelli a rete elettrosaldata che caratterizzano ad esempio le linee di DivanoArtigiano, con modelli dotati anche di vano portacuscini nello schienale, così da tenere i guanciali a portata di mano anche quando il divano-letto è chiuso.